lunedì 2 gennaio 2012

Brioscine appena sfornate: Acomeandromeda

Dal 24 al 27 novembre a Bari si è svolto il MEDIMEX. Cos'è il MEDIMEX? Non è altro che la fiera delle musiche del mediterraneo, all'interno della quale è stato ospitato il MEI 2011 (Meeting delle Etichette Indipendenti). Oltre 1000 operatori nazionali ed internazionali hanno incontrato bands provenienti da tutta italia ed una miriade di concerti per tutta la città. Una bolgia.
E' li che ho incontrato gli Acomeandromeda: una delle band vincitrici del bando di concorso Puglia Sounds Recording.(suggerimento: mettete in play uno dei pezzi e continuate a leggere)


Per chi non lo sapesse, Puglia Sounds Recording è un bando di concorso presentato dalla regione puglia che con un finanziamento di 200 mila euro sosterrà le spese di promozione di 53 bands italiane ed internazionali. Fra le bands vincitrici di tale concorso ci sono nomi ben noti a Breakfast Jumpers come La Biblioteca Deserta (Faro Records) e i Serpenti (Universal Music Italia). Ora parliamo del vero motivo per cui sono qui a scrivervi: gli Acomeandromeda.


Cosa e da quanto suonate? Perchè credete che Puglia Sounds vi abbia inseriti fra i vincitori del concorso?
Suoniamo assieme dal 2008; dicono che i nostri pezzi hanno influenze noise, grunge, prog e per certi versi è vero. Di sicuro c’è che Vito e Willy cantano in italiano e in tutto siamo cinque.Per quanto riguarda Puglia Sounds, la risposta è difficile da dare, ma di sicuro un fattore determinante è stata la nostra bellezza,oltre che il duro lavoro della Piccola Bottega Popolare,in particolare dei fratelli Marco e Francesco Notarangelo, nella redazione del piano di promozione di Occhio Comanda Colori.

Raccontateci delle registrazioni del vostro primo disco e grazie a chi tutto ciò è stato possibile!
Tutto è stato realizzabile grazie alla PbP, associazione culturale di Alberobello che ha deciso di scegliere noi come prima produzione musicale di una serie che, speriamo, sia lunga ed eccellente.Le registrazioni sono opera di Graziano Cammisa con il quale abbiamo lavorato assieme nel Piccolo Studio Popolare; è stata una esperienza che ci ha legato molto per lo spirito sempre aperto e collaborativo usato da lui nei nostri confronti. Abbiamo imparato a fidarci l’uno dell’altro, tanto da affidarci a turno i soldi per la crostatina al cioccolato da prendere al bar “Zio Mino”,che approfittiamo per ringraziare. Si è capito che li volgiamo bene, ma a parte questo ha condotto un ottimo lavoro con particolare attenzione per la scelta dei microfoni e delle escursioni dinamiche nei brani ed è stato sempre parte attiva nelle scelte di missaggio.Inoltre ringraziamo Vito Di Carlo e Francesco Massaro che hanno impreziosito il nostro lavoro rispettivamente al violino ed al sax.

Cosa dobbiamo aspettarci da voi nel prossimo anno?
Speriamo in tanti concerti vicini e lontani da casa che ci aiutino ad entrare in contatto con il maggior numero di orecchie possibile e a divertirci, visto che siamo giovani ancora. Dovrebbero esserci sorprese sparse lungo il corso dell’anno, qualche interessante collaborazione; chi ci vorrà seguire su acomeandromeda.it troverà ogni aggiornamento. Continueremo a comporre in vista del nuovo disco.

Infine, anche se il mio personale pensiero è che in questi casi il merito sia solo ed esclusivamente dell'impegno e della serietà dei musicisti, vi sentite di ringraziare anticipatamente qualcuno per quello che accadrà dall'uscita del vostro primo album in poi?
Ringraziamo tutta la PbP (www.piccolabottegapopolare.it), Piero Gigante che ha curato la copertina ed il retro del disco (www.pierogigante.it), Elisabetta Calabritto per il Booklet, Emiliano Montanaro per le foto (www.4colours.it), Francesco D’Onghia che ha curato la regia del Trailer di Occhio Comanda Colori che a breve sarà in rete e Danilo Babbo,Pasquale Polignano che del trailer hanno curato rispettivamente il body painting e le riprese delle coreografie realizzate da Vito Cassano e Claudia Cavalli dell compagni Eleina D.

SitoFBVideoMyspace

1 commento:

attonito ha detto...

gran bella chicca! mi nutro di questo blog volentierissimo