lunedì 18 aprile 2011

Brioscine appena sfornate: Stella Diana

Nuova uscita per la Happy Mopy Records, nientemeno che il nuovo lavoro degli Stella Diana. E quindi abbiamo fatto quattro chiacchere con loro. Per consocerli meglio. Enjoy!

Come mai tanta spagnolità? Come vi ha aiutato? Come procede il vostro live tour? Di solito non è facile suonare fuori dai "soliti posti" eppure voi riuscite a sfondare le barriere nazionali, per quelle regionali invece? Mi pare che per assurdo sia più difficile...
è una scommessa cominciata anni fa con il nostro amico Marco Morgione, lui si dalla doppia nazionalità, napoletano trasferitosi una decina d'anni or sono a Barcellona. Marco è una persona attivissima in ambito musicale (ha organizzato date a Bcn a Verdena, Afterhours..) così per la promo di Supporto Colore, nostro primo album, organizzammo insieme dei live lì che andarono benissimo. Visto il successo, ritornammo un anno dopo per testare live i brani di Gemini, che poi avremmo registrato proprio nel suo studio, e che promuoveremo live il prossimo autunno. l tema è l'amicizia e la stima nelle persone davvero non temono confini spazio-temporali
Presenteremo Gemini in concomitanza con l'uscita italiana il 20 maggio al duel beat di Napoli, seguiranno varie date su e giu' per lo stivale che stiamo definendo proprio in questo periodo. Oggi organizzare dei live in europa significa saper leggere il cambiamento in atto ed in parte diventarne attori. All'estero c'è maggior rispetto per la musica che viene da fuori, un pò come succede anche da noi no?




Suonate da quasi dieci anni se non erro, come è evoluto il vostro sound?
Grazie all'acquisto di Delpezzo (batterista) sicuramente il sound si è evoluto tantissimo. All'inizio eravamo un pò più quieti. Il sound è la cosa che ci contraddistingue soprattutto ai live, e deriva dalla fusione delle diverse espressioni musicali che ognuno di noi ha: Massimo è un batterista jazz, Giacomo è il novello Peter Hook, Dario si nutre di grunge, io adoro il blues del mississipi e la psichedelia

Cosa distingue il nuovo disco dai precedenti?
pigiamo il piede sull'acceleratore e, per quel che mi riguarda, non ho mai usato il canale "clean" del'ampli. Per la moltitudine di colori e di atmosfere che spero si noti all'ascolto, fondamentale è stato l'apporto dei colori di una città come Barcellona



Che parte hanno internet e i social network nella promozione del vostro lavoro? Che ne pensate della modificazione del mercato musicale, vendita digitale, download incontrollati & company?
Al giorno d'oggi essere ben presente sulle varie piattaforme di social network ti consente senzaltro di tenere piu' facilmente, ed in maniera meno dispendiosa, i contatti con chi segue il tuo progetto. E' piu' difficile e richiede piu' sforzo trovare nuovi "adepti" mediante i social network a meno che non si possa contare su un passaparola vorticoso che in breve tempo può fungere da motore promozionale principale praticamente a costo 0. La modificazione del mercato musicale, a seguito della liquidificazione della musica ha creato tantissime opportunità, soprattutto di fruizione, impensabili fino a 10 anni fa...
Piu' che guardare al passato mi concentrerei sul futuro, ad immaginare nuovi possibili scenari in grado di rivoluzionare il sistema.

Nessun commento: