giovedì 31 ottobre 2013

Riassunto di Ottobre

Anche Ottobre è stato un mese bello pienotto, quindi per facilitare l'ascolto a voi che siete inguaribilmente pigri, che vi svegliate tardi per elemosinare un minuto in più di sonno al mattino e che di fretta andate a lezione o a lavoro saltando la colazione ecco il riassunto di fine mese.

Glasgow è il pezzo che apre Undici/Dodici dei milanesi Øjne che urlano come dei forsennati di ricordi e magone. il disco è uscito il 22 Settembre e lo trovate sul loro Bandcamp. Qui ho scritto due righe e ci sono dei link che magari vi servono.


Tanto per non far urlare gli Øjne da soli qui c'è anche il disco nuovo degli Ecole Du Ciel uscito il 15 di Ottobre in cassetta per la label di Chicago Already Dead Tapes. Qui c'è il bandcamp dove ascoltarvi tutto Heartbeat War Drum.


Darkwave dissolta in un suadente suono di sax mentre una voce maschile quasi sussurrante racconta il suo sentire. Questo è The Forms, ultima traccia di Numeri e Figure dei Der Noir. Ecco come chiudere pian piano gli occhi e ritrovarsi sotto il cielo in prevalenza parzialmente nuvoloso di novembre. Nel caso decidiate di svegliarvi, qui trovate la nostra recensione. (Mariateresa)


Un tappeto di loop mentali e un caleidoscopico ritmico di infiorescenze elettroniche tetre e misteriose. Poco più di tre minuti per un brano che raggiunge vertici di assoluto coinvolgimento emotivo. Kepler è un torrente in piena. I Dropp sanno bene come ottenere l'effetto voluto e New Paris Ep merita senza dubbio più di un ascolto. Trovate la nostra recensione qui! (Mara)


Quando non hai peli sulla lingua. Quando il nome di una persona parla da sé, e non c'è bisogno di aggiungere altro: si tratta di Donne (Du, du, du), ovvero Il modo sbagliato di essere donna (ma quello giusto di fare Musica), brano che apre Amatoriale Italia dei Luminal. Ragazzi che pezzo, l'ho ascoltato non so quante volte. Diretto e conciso, il messaggio non può non arrivare che alla velocità della luce con un ritmo che ti entra nella testa e non ti esce più. E poi il basso di Alessandra è b e l l i s s i m o (sì, ho un debole per il suo basso). Fate un salto nel sincero mondo reale e musicale dei Luminal e non ve ne pentirete. Qui trovate la nostra intervista alla band mentre qui c'è la recensione del disco. (Elena)


Sono tornati anche gli Hyaena Reading con un disco nuovo e bellissimo e mezzo in italiano e mezzo in francese introdotto in primavera dall'Ep Des​-​illusions, entrambi rilasciati in Creative Commons tramite Sub Terra. Questa qui sotto è la title track del disco, Europa, e qui c'è la nostra recensione.


Infine non potete sorvolare su questo bellissimo disco dei The Clothes, jangle pop velocissimo e frenetico condensato in sette tracce. Loro sono in due e vengono da Macerata mentre il disco si intitola Fairy Lights Dress e lo trovate qui, con tanto di recensione, streaming e download.


Nessun commento: