lunedì 23 marzo 2015

Good Morning Finch - Gemini - 2015

Sognatori terrestri, dotati di mera immaginazione e pragmatica realtà, con i piedi ben saldi a terra e la mente costantemente altrove. Anime felici e inquiete, con stati d’animo dissonanti, pronti ad oscillare, come l’ago instabile di una bilancia che non sa da quale parte pendere. Sognatori sì, ma testimoni coscienti di una duplicità esistenziale che ci fa scontrare continuamente con l’altra metà di noi stessi. Ascoltare tutto d’un fiato il nuovo lavoro dei Good Morning Finch, oltre a scatenare tutta questa forza evocativa, fa capire quanta dedizione e impegno ci sia dietro Gemini, che a distanza di due anni dal precedente Cosmonaut, atterra sul suolo terrestre sollevando una nube di vibrazioni che ti si infila sottopelle e difficilmente va via. Le atmosfere intime del post rock si insinuano tra venature dark-wave quasi fossero iniezioni a lento rilascio di fremiti ed emozioni. La calma apparente di ogni singolo brano cela una realtà fatta di contrasti e imperfezioni, resa perfettamente vivida dall’alternarsi ostinato delle linee di basso che abbracciano le distorsioni delle chitarre, mentre la batteria alimenta una tensione palpabile sin dall’inizio. La forza di Gemini non è da rintracciare solo nella sua compattezza sonora ma soprattutto nel possedere una personalità carismatica e tenebrosa, che ammalia e scuote gli animi. Senza pensare troppo, il segreto sta nel lasciarsi andare all’ascolto e godersi il suono come navi che partono nelle notti senza luna, in corsa verso il niente.


Good Morning Finch
Gemini
2015
Waves for the Masses
Tracklist:
1.  La stagione delle eclissi
2. Cerimonia
3. Amo quando cadi giù
4. Notte elettrica
5. Atomite
6. Copenhagen
7. La stanza blu
8. Malìa
9. Zero
10. Cane
11. Gemini



TumblrFBSoundcloud
BandcampDownloadBuy It!
♫ Potresti apprezzare anche: Felpa

Nessun commento: