lunedì 4 maggio 2015

Dino Fumaretto - Sotto Assedio - 2015 [Streaming]

Chi non ha mai vissuto almeno un'esperienza di "due di picche" di quelli "importanti" è verosimile che non abbia mai vissuto veramente fino in fondo, o almeno non conosce ancora la parte più derelitta e scardinata di sé, il "cuore di tenebra" che viene fuori dalle crisi più nere e che dà la misura vera di quanto il nostro cuoricino sia in grado di sopportare e contenere. Se c'è un'esperienza in grado di mandare fuori di testa anche il più razionale e composto fra gli essere umani, forse è proprio quella lì, l'essere piantati in asso dall'Amore - qualunque cosa Amore significhi. Da qui la riflessione marzullesca di turno, ovvero se non siamo magari paradossalmente più "noi stessi" e maggiormente prossimi alla nostra essenza più estrema, in tutti i suoi limiti difettosi e zoppicanti, proprio nella follia e nello squilibrio che scaturiscono da certi non voluti abbandoni. Insomma, se è vero che “chi non risica non rosica”, purtroppo “a volte a forza di vivere va a finire che si muore” (vedi Poca cosa), ma sempre meglio la bella gastrite nervosa del Mal d'Amore con annesse pippe mentali, ossessioni diurne e insonnia, piuttosto che l'atarassia e la verginità a vita (e che noia!). Dino Fumaretto è destabilizzante come al solito, e tutto questo è come al solito l'unico aspetto indiscutibile della questione. Continua a martellare sul piano, tormentato e lucidamente sconvolto, un po' serio, un po' per niente serio, un po' per “ridere con ansia”, un po' per dare ai nervi. Se detestate il rumore del trapano non è roba per voi; altrimenti, arrendetevi sereni ché tanto l'amore è una guerra, siamo tutti Sotto Assedio nessuno escluso e quindi amen.


Dino Fumaretto
Sotto Assedio
2015
Trovarobato

Tracklist:
1. Più ti rivedo e più mi manco
2. Il male
3. Poca cosa



Sito ufficialeFB
TWSoundcloud

Nessun commento: