sabato 14 febbraio 2015

Lo Sceriffo Lobo - Il Veicolo Interiore - 2012

Il Veicolo Interiore è la nuova fatica discografica de Lo Sceriffo Lobo, poco più di quindici minuti di filastrocche e micro-inni che ho sentito a ripetizione mentre tornavo a casa con Nena e Goffre dal Rural Indie Camp dove ho arraffato una delle prime copie disponibili. Un viaggio sonnecchiante di più di un'ora fratto la durata de Il Veicolo Interiore uguale il numero di volte che ho urlato "Il mio autobus sfreccia, sfreccia, sfrecciaaaa" anche mentre siamo in coda a dieci all'ora di fronte al supermercato dove l'avventore medio (che non capisce la mia felicità) mi guarda male. Ma non me importa, sono in un mondo coloratissimo dove i problemi si risolvono aprendo un ombrello o saltando su un treno. Undici brevissime storie, racconti di un massimo di due minuti il tutto in una sala elettro-punk-pop-delirante. Canzoni che ti lasciano un persistente sorriso sulle labbra anche mentre torni alla tua vita di tutti i giorni. E quando sarai di nuovo stritolato dalla tua routine alienante basterà un nonnulla per allietarti la giornata, anche un treno la mattina presto, un bus notturno che non arriva o la gigantesca scritta Inail hanno la loro semplice ironia che comprendi solo dopo aver ascoltato Lo Sceriffo Lobo. (Ottobre 2012)


Lo Sceriffo Lobo
Il Veicolo Interiore
2012
Marsiglia Records / Under My Bed Recordings

Tracklist:
1. Iscriviti Alla Mailing List
2. L'Arte Dimenticata
3. La Danza Di Skeletor
4. Vorrei Lavorare All'Inail
5. Credenze Popolari
6. Lei Desidera Guidare
7. Il Mio Autobus Sfreccia
8. Mi Pavoneggio
9. La Nascita Di Un Treno
10. Tu Sei Troppo Vecchio
11. Me Ne Vado Ad Ancona


BlogFBBandcampSoundcloud

2 commenti:

luis ha detto...

grazie. un disco che forse non cambia la vita ma che sicuramente la rende migliore.
gigi

burningnights ha detto...

best album of genoa since the month before.