giovedì 25 aprile 2013

Festa della Liberazione

Oggi non è un giorno come un altro. E ci sarebbero mille parole da spendere sulla Liberazione e la quotidiana Resistenza di tante persone. Ma questo è un blog di musica, in fondo. Quindi parliamo del primo album di Lalli, Tempo di Vento, che usciva nel 1998 e vantava la partecipazione di Stefano Giaccone, Egle Sommacal e di altri ottimi musicisti. Brigata partigiana Alphaville (a mio padre) è la canzone che apre il disco ed è una canzone meravigliosa sulla Resistenza. Per ricordarci che oggi non è un giorno come un altro. 

"Scesi dall'auto a toccare il mondo, come venuti dalle stelle
ci guardavamo attorno senza fretta
i colletti alzati delle giacche erano rondini senza vento
nella testa solo un richiamo, rumore sordo di mare, un uragano.
Mi sorprendono gli occhi di tua madre
mi trapassano e se ne vanno
proprio mentre il ponte saltava in mille scintille.
Oggi sono vecchio e stanco, è Aprile, è vento e ho più paura,
perciò sono venuto a chiederti...
Fammi questo piacere, ti prego, questo piacere:
canta la mia canzone preferita, ti prego canta
cantala in questa mattina appena appena impazzita
cantala dove la mia mano ti potrà vedere
cantala dove anche il mare si può riposare.
Vedi non potevo davvero, non potevo di certo
guardare le luci brillare senza provare a toccarle,
canta la mia canzone preferita, ti prego canta
cantala in questa mattina appena appena impazzita."



Nessun commento: