sabato 16 marzo 2013

Addamanera - Un uomo che si pensava quell'altro - 2011

Gli Addamanera nascevano più di una decade fa in quel di Messina, hanno partorito nel duemilaquattro la loro opera prima, una piccola chicca dimenticata, prodotta da Lizard e Trovarobato per poi defungere prima di concretizzare il secondo disco. La saggia Trovarobato ha però pensato che i tempi ora potessero essere maturi per rispolverare Un uomo che si pensava quell'altro, registrato nel lontano duemilasei ma poi messo in un cassetto. Il disco così registrato e ora nelle vostre manine vedeva Daniele Calandra alla voce e alla chitarra elettrica, Ulisse Mazzagatti a chitarra acustica ed elettrica, Fabio D'andrea al sintetizzatore, Gianandrea Caruso al violino, Simone Di Blasi alla batteria, Elizabeth Mcdowell al piano elettrico e voce e Adriano Modica al basso e alla chitarra baritono. I fiati vennero curati dal poliedrico Enrico Gabrielli mentre ai cori parteciparono anche Stefania Fasoli, Giulia Giordano, Gianluca Giusti, Rocco Marchi.
Un uomo che si pensava quell'altro si apre con la canzone Il maestro adatto ispirata alla poesia di Gianni Rodari Il meastro giusto, filastrocca ottimamente resa in forma canzone che mi ha fatto fare una rapida e gioiosa regressione all'infanzia. Questa sensazione perdura anche per il resto del disco, le canzoni sono storie raccontate con un misto di dolcezza e frenesia che coinvolge pienamente. Partecipare ai cori sarà un impeto irrefrenabile.
Per riassumere. Il pop psichedelico degli Addamanera è la cura per ogni male, masterizzatevi il disco e ingollatelo come pastiglia oppure frullatelo e usatelo come unguento medicamentoso. E avrete una lunga vita. Il grillo la mia preferita in assoluto. Magistrale. (Aprile 2011)


Addamanera
Un uomo che si pensava quell'altro
2011
Trovarobato Netlabel

Tracklist:
1. Il maestro adatto
2. La sorte del toro
3. Sofa
4. L'ombra del cedro
5. A cavallo il giovedì
6. Il colore del cane che fugge
7. Il grillo
8. Il correttore
9. Uova
10. L'herbe du jardin



InfoTrovarobatoDownload

2 commenti:

Pelódia ha detto...

secondo me Sofa è imbattibile :)

Colville ha detto...

Pelódia a ascolato la versione degli Mariposa ?! Sono molto contento di avere finalmente discovere l'originale !