mercoledì 20 febbraio 2013

Visioni di Cody - Gritole - 2012

Ci siamo: stasera il mio sguardo ha incrociato lo streaming online di un album di cui avevo intenzione di parlare già da tempo. È bastato l’intro del primo brano, per far sì che la macchina dei ricordi legati a questo lavoro, inesorabilmente si mettesse in moto. E allora, non perdo altro tempo e proverò a raccontarvi tutto quello che il terzo album del quartetto tosco-romagnolo Visioni di Cody, mi ha trasmesso nel corso di questi mesi.  Prodotto da Sidecar e edito da Brutture Moderne, Gritole è sicuramente un disco che richiede un ascolto impegnativo perché nonostante la musica non suoni mai incomprensibile, rifugge linguaggi banali in balia di un’autentica sintesi di ritmi, voce, e suoni in grado di entusiasmare ascolto dopo ascolto. Fondamentale importanza, nel processo che ha portato alla genesi del disco, lo spostamento reale dei ragazzi, che dopo varie peregrinazioni, tornano nel proprio paese d’origine, si rincontrano e decidono di mettere su un lavoro che potremmo definire singolarmente autoctono. Dieci canzoni saldamente legate al contesto in cui nascono, i cui personaggi e paesaggi diventano elementi da sezionare, filtrare, e osservare per capire al meglio il pop sperimentale del quartetto. La forma vocale di Enrico è eccellente, grintosa e ricca di espressione, mentre la batteria genera una tessitura sonora stimolante sulla scia di un interessante dialogo tra le chitarra e basso. Musica in grado di unire immediatezza e raffinatezza, attraverso soluzioni melodiche che si appropriano di suggestioni familiari, riuscendo a schizzare con bravura, i tratti della propria terra d’origine. È vivo il gusto tutto italiano della stravaganza, dell’estro e lo stile dominante del folk rock nostrano. È passato quasi un anno e Gritole suona sempre meglio. Vale la pena ascoltarlo per mandare a casa questo ultimo mese di fine inverno. Consigliatissimo!


Visioni di Cody
Gritole
2012
Brutture moderne 

Tracklist:
1. Il mare che spacca la terra
2. La piscina del Dottore
3. Dai!
4. U.BA.LE.NA.
5. Claudio
6. Puttana Miseria
7. Il dolore che il cuore non sente
8. Colpi secchi
9. La flemma di Piero
10. Un bel da fare


Recensione (Loud Vision) ▲ FB
SoundcloudBandcamp

Nessun commento: