mercoledì 30 gennaio 2013

Weird. - Desert Love for Lonely Graves - 2013

“Chi ben comincia è a metà dell’opera”. Tanto è gratificante sentirselo dire quanto è ardua l’impresa da compiere per arrivare al traguardo tanto sperato. C’è ancora chi sa imboccare la giusta strada, per fortuna. E’ il caso del trio romano Weird., composto da Marco Berzetti (chitarra e voce), Matteo D’Argenio (basso) e Massimiliano Pecci (batteria) con Desert Love for Lonely Graves, album di debutto uscito il 15 Gennaio. Sette tracce che si susseguono l’una dopo l’altra secondo un equilibrio stabile, fluido, sonoro. Psichedelia e shoegaze: ecco il combo vincente che domina l’atmosfera ora dilatata, ora pungente, ora spezzata, ora radiosa presente nel disco. Il trasmettitore è una conchiglia che filtra echi di chitarra distorta alternandoli a rintocchi sia attutiti che più decisi di batteria ad una voce lontana, alle volte così tanto da essere confusa con la parte strumentale. E’ il suono che ci elettrizza e scuote al primo ascolto, alla prima sensazione, ed è questa particolarità ad elevare la musica al di sopra delle altre arti. Giacomo Leopardi sosteneva ciò, dimostrando di stare dalla nostra parte. Un unico avvertimento: non perdeteli di… Udito.


Weird
Desert Love for Lonely Graves
2013

Tracklist:
1. Dark Was The Sky, Cold Was The Rain
2. Echo & The Lullaby
3. A New Beginning
4. Desert Love
5. The Moan
6. Sundive
7. Druggirl


FBTWSoundcloudBandcamp
YouTubeLastfm.it

1 commento:

Andrea Terenzi ha detto...

Grazie per l'ottima recensione!