venerdì 19 ottobre 2012

Matt Confusion - Songs in the Night - 2012

Capita una mattina di svegliarsi e sentire la necessità di accantonare un vecchio progetto per dedicarsi a qualcosa di totalmente differente, ma nei pensieri già ipotizzabile. Questo è quello che è accaduto a un giovane ragazzo di Monza che nel 2011, ha deciso di mettere da parte la freneticità del grunge e del rock alternativo per abbracciare un genere musicale totalmente diverso rispetto al precedente. Così da membro dei Confusion Is Next, Matteo Radice ha utilizzato il suo tempo per lavorare a un progetto solista che si è realizzato con un cambio di nome, Matt Confusion, e un album, Songs in the Night, registrato interamente a casa con un’apparecchiatura a basso costo. Paradossalmente, nonostante l’esiguità della produzione, il disco è di un’espressività ed efficacia prodigiosa. Pare inoltre che i nove brani che compaiono nel lavoro, siano stati composti tutti rigorosamente di notte, quasi a volere imprimere nella mente dell’ascoltatore l’intimità e la magia delle suggestive atmosfere diurne. Ricca di passione, la musica conquista sin dal primo ascolto grazie alle splendide sonorità cameristiche e alla spontaneità ritmica del blues, ricco di fraseggi dalle figurazioni ritmate. La voce calda e sensuale di Matt rimbalza con toni surreali sopra taglienti assoli di chitarra, in una mistura sapiente di natural groove, in grado di coinvolgere senza troppe difficoltà. Blues autentico, nostalgico ed elettrizzante che vi darà la carica per tutta la giornata. La straordinaria sensibilità, la bellezza del suono, il virtuosismo tecnico e non ultima, la versatilità compositiva del giovane musicista, trascinano in un universo sonoro da gustare ogni volta con rinnovato piacere. Provateci. 


Matt Confusion
Songs in the night
2012
Autoprodotto

Tracklist:
1. Word
2. Joe's Diner
3. Longtime Loner
4. Every Now And Then
5. Simply The Blues
6. Sneaking Upstairs
7. Heading Downtown
8. xmas 2011
9. Night Sweat


►  FBTWMyband
Sito Ufficiale ▲ Bandcamp

Nessun commento: