mercoledì 26 settembre 2012

Verbal - Verbal - 2012 [Streaming]

Se lo pigliamo in quanto titolo dell'album, Verbal è un paradosso in senso stretto, poiché di parole, in realtà, non se ne sentono affatto (a parte il mantra ''Scheisse, meine Kleine!'' - ''merda, piccola mia!'' - ripetuto in loop nella seconda traccia, Kaspar Hauser). Se invece lo consideriamo in quanto nome del gruppo allora le cose cambiano parecchio perché questo bel quintetto bergamasco, sulle scene da circa tre anni, a quanto pare ha da dirne a vagonate e nelle sue pagine web (vedi i link in fondo) ha cura e ansia di condividere col mondo ciò che realmente si nasconde dietro il silenzio linguistico di questo interessante lavoro d'esordio.
Post-rock incalzante e ricchissimo, decostruzionista più che iconoclasta, alla ricerca di multiformi definizioni sonore dell'incomunicabilità aldilà dell'inadeguato codice convenzionale, la musica dei Verbal - così i nostri eroi ce la spiegano - è matematica che respira e sanguina, e - aggiungo io - possiede il fascino labirintico delle scatole cinesi.


Verbal
Verbal
2012
NeverLab

Tracklist:
1. Double D Marvin
2. Kaspar Hauser
3. Coronado
4. Orwell
5. Benny Hill (Hates Sports)
6. Kobayashi


RecensioneFBTWMyspace

Nessun commento: