giovedì 6 settembre 2012

Karibean - Andersen - 2012 [Streaming]

Dopo un anno di distanza dalla pubblicazione dell’ep che li ha lanciati sulla scena musicale italiana, il trio dell’East Coast, torna più in forma che mai con un lavoro che non fa altro che confermare le ottime aspettative, createsi già in passato. Una band in grado di sfornare un Ep da apprezzare interamente, dalla prima all’ultimissima nota. God bless Karibean e la loro innata capacità di comporre brani talmente rassicuranti che verrebbe quasi naturale rifugiarsi al loro interno per non soccombere a causa dell’afa degli ultimi giorni d’estate. Andersen è un ciclone a cuore caldo e non c’è saldatura che tenga alle vibrazioni melodiche esalate da esso. Cinque brani dal mood inebriante che scorrono piacevoli grazie alla loro malia ipnotica, sospinti  da psichedeliche correnti surf-pop e sedotti da un’euforia stimolante. Atmosfere e suggestioni intense,  che si materializzano attraverso una vena pop squisitamente elegante e melodie catchy espresse in una dinamica sonora per cui, gli strumenti mescolandosi ad una timbrica peculiare donano al lavoro, equilibrio e armonia stilistica. Apre il disco, Off the lip, pezzo che parte su una carica base ritmica in cui, espressivi giri di batteria si amalgamano a radiose linee di basso, mentre i riff della chitarra riportano alla mente sonorità sixties. Tempesta di luce la successiva Jesus Jarvis di spinta trascinante, avvolta in un’atmosfera sospesa quanto trasognante, impreziosita da un’aria intimista che trapela dalla voce e da improvvisi e circolari cambi di ritmo che ascendono per poi scivolare giù lentamente . La nitida dolcezza della chitarra  accompagna Rainbow Girl tra suggestioni e nostalgici abbracci, mentre in sottofondo passano in rassegna le diapositive di immagini piacevoli e lontane. Windows Therapy è un mobilissimo affresco di figure cangianti che racconta storie quotidiane, affrontando temi più impegnativi  e dando voce al lato maggiormente malinconico di una personalità che invece, ama incontrare l’ironia del mondo attorno a sé; il tutto condito da una quieta tensione che rimane sottopelle per poi esplodere in improvvise virate d’energia. Giunti a questo punto,  con i capelli ancora al vento e gli ultimi granelli di sabbia nelle scarpe, ci si congeda con gli estatici riverberi di God bless the Summer. Canzoni come stralci di una colonna sonora valida per ogni periodo dell’anno, perché, a dirla tutta Andersen è una combinazione di brani dal fascino irresistibile e senza tempo, in cui il pensiero musicale viaggia all’unisono con fantasia e sensibilità, irradiando una quantità di entusiasmo contagiosa. Se l’intento era quello di cavalcare l’onda perfetta, senza dubbio l’obiettivo è più che riuscito. Ancora una volta, un ottimo lavoro targato made in Italy. Bravi Karibean!

Karibean
Andersen
2012
We Were Never Being Boring

Tracklist:
1. Off The Lip
2. Jesus Jarvis
3. Rainbow Girl
4. Windows Therapy
5. God Bless The Summer


Recensione ( MuroMag ) ▲ FBSoundCloudBandcamp ◄

Nessun commento: