martedì 22 maggio 2012

iori's eyes - Double Soul - 2012 [Streaming]

Prodotto da Federico Dragogna dei Ministri e masterizzato da Jo Ferliga degli Aucan, ecco l’atteso debutto dei milanesi iori’s eyes, che approdano alla Tempesta dopo due precedenti ep. Nonostante quest’album sia qualcosa che all’estero si è già sentito abbondantemente (indubbia e dichiarata è l’influenza di James Blake sopra tutti), fa piacere che venga prodotto in Italia e da artisti italiani. Gli iori’s eyes non hanno perso lo stile impalpabile e quasi evanescente, ma i loro suoni pacati e introspettivi, all’apparenza tanto delicati, hanno acquistato uno spessore e un calore che, a dispetto del genere, (un elettronica minimale, glaciale e distante), riesce invece a scaldare gli animi in più di un’occasione. Clod e Sofia scattano istantanee che esprimono, in tutte le loro sfumature, l’incomunicabilità e solitudine del nostro vivere moderno, relazioni che finiscono o che nemmeno riescono a iniziare, sentimenti malinconici e d’abbandono, il tutto condito con raro gusto estetico, per un disco che può essere assaporato e apprezzato completamente solo nel silenzio della notte, quella stessa notte che non dorme mai, cantata tanti anni fa dagli Eurythmics (You know there's so many people living in this house, and don't even know their names…) Double Soul sembra una rielaborazione odierna (ma la sostanza non cambia) dei suoni della Bristol anni ’90, con la voce di Clod più o meno presente a se stessa e ritmi che variano da soffusi a più accentuati. Ascoltatelo bene, pezzo dopo pezzo, riconoscetevi e lasciate che si prenda cura di voi.



iori’s eyes
Double Soul
2012
La Tempesta International

Tracklist:
1. Wake Up Friend
2. All The Peolple Outside Are Killing My Feelings
3. Bubblegum
4. Winter Olympics
5. Something's Comin' Over Me
6. Vlad
7. In Love With Your Worst Side (Feat. Aucan)
8. The Merging
9. Why Here She Is?
10. Pull Me Down
11. They Used To Call It Love
12. D.Y.S.W.R.T.W.

Recensione (Lost Highways) ▲ Sito
FBBuy it!

Nessun commento: