martedì 8 maggio 2012

Gianluca De Rubertis - Autoritratti con oggetti - 2012 [Streaming]

Eccolo qua il viso d'angelo de Il Genio, più baritonale e piacione che mai. Gianluca De Rubertis si spoglia delle vesti elettroniche del duo leccese e continua a gigioneggiare senza pudore dalla copertina del suo esordio solista. Adora giocare la parte del galletto nel pollaio, e gli oggetti dei suoi Autoritratti con oggetti sono in realtà donzelle in carne ed ossa, special guests delle 13 liaisons - più o meno - dangereuses attorno alle quali sono costruiti gli altrettanti pezzi dell'album. Special guests, badate bene!, perché il vero protagonista resta sempre lui, o meglio il suo personaggio un po' Lupin III e un po' Julio Iglesias, con la sua logorrea barocca di paradossi e ironia. 
Ma come sei bella, come sei! Sembravi scema e invece vuoi fregarmi... De Rubertis è in gran forma, e forse è questa la dimensione che più gli si confà. Gli arrangiamenti retrò sono curatissimi e vedono molte collaborazioni di lusso (Gabrielli, Dell'Era, D'Erasmo...) e l'album è capace di toccare registri molto vari; alla fine della fiera, le donzelle dell'harem di cui sopra sono ''pretesti'' stilistici. Si ballano il walzer e la mazurka (che fa rima con urca!), si rende omaggio alla scuola genovese, a Buscaglione e a Gainsbourg, fra balere e pied-à-terre; si bevono ettolitri di vino, si fa una montagna di petting, e si finisce pisciando ubriachi scambiando due parole con le piastrelle nel commiato surreale di Parlorama
Fatevi sotto se vi siete persi il video con colpo di scena finale di Mariangela, che riassume perfettamente il mood dell'intero lavoro; dopodiché degustate lo streaming fra cappuccino e cornetto. Piccolo consiglio, ricliccate sul player stasera prima di andare a nanna, perché questo è un disco da abat-jour, un disco di amori (?) e amanti, un disco notturno; e la notte - lo diceva la Patti - appartiene agli amanti.



Gianluca De Rubertis
Autoritratti con oggetti
2012
Niegazowana

Tracklist:
1. Rimanere male
2. Io addio
3. Lilì
4. Hotel da fine
5. Mariangela
6. Singolare donna
7. Amore colbacco
8. La prima vera parola
9. Valzer della sera
10. Mazurka
11. Signorina
12. La città
13. Parlorama



RecensioneFBTWSoundcloud

Nessun commento: