martedì 29 giugno 2010

Il Disordine delle Cose - S/T - 2009

Il Disordine delle Cose è una band piemontese che, nell’ottobre del 2009, ha esordito con un album di grande intensità, una raccolta di canzoni struggenti che ha imposto la band come una delle più gradite sorprese degli ultimi mesi. Quattordici canzoni dalle basi solide, forti e fiere. Certo, la sensazione che ti dona da subito è di fragile raffinatezza, ma più l’ascolti più cogli delle sfumature dai colori tutt’altro che tenui. Album come questi vanno sorseggiati pian piano, per gustarli a pieno. Curato nei testi (rigorosamente in italiano), negli intrecci melodici delle voci e negli eleganti arrangiamenti musicali, impreziosito da delicate e ricercate sonorità, il disco vede la partecipazione straordinaria di artisti come Syria, Paolo Benvegnù, Carmelo Pipitone e Marco Notari. La produzione artistica è di Gigi Giancursi dei Perturbazione e Cristiano Lo Mele.



Il Disordine delle Cose
S/T
2009
LibellulaMusic / Venus Dischi / Tamburi Usati

Tracklist:
1. Il colore del vetro
2. L'altra metà di me stesso
3. Don giovanni
4. L'idiota
5. Muscoli di carta
6. Infezione
7. La mia fetta
8. Lacrime e fango
9. L'astronauta
10. Il pittore del mondo
11. Quella sensazione di comodità
12. Piume di cristallo
13. Sottile ipocrisia
14. Non sono io, sono gli altri







RecensioneMyspaceBuy it!

sabato 26 giugno 2010

Ettore Giuradei & Malacompagine - Panciastorie - 2005

Stamattina assieme alla brioche per voi c'è una perla, davvero. Una batteria incazzata, una chitarra prepotente, un testo che potrebbe essere una poesia e abbiamo Porterò con me, LA canzone. Come al solito m'innamoro facilmente. Ma mi pare abbastanza corretto prenderla ad esempio per fare un elogio più generico a questo fantastico album e ad un modo di fare canzoni che scoridamo troppo spesso, la commistione giusta di ispirazione, citazione, originalità. Cantautorato bello e buono. Ed eccolo a voi. Gustatelo, con un buon caffè.





















Ettore Giuradei & Malacompagine

Panciastorie
2005
Mizar Records

Tracklist:
1. Nel letto di Ousman
2. Porterò con me
3. Il poeta presuntuoso
4. Tobia l'uomo delle stelle
5. La nebbia e il vino
6. E' passato un autobus
7. Yogurt
8. Uno di voi
9. Un Attimo Prima Di Dormire
10. Non Ascolto Nessuno
11. Il Pesce Non Lo Sa

RecensioneMyspaceDownload

venerdì 25 giugno 2010

Tiger! Shit! Tiger! Tiger! - Whispers EP - 2010 [Streaming]





















Tiger! Shit! Tiger! Tiger!
Whispers EP
2010
ToLoseLaTrack

Tracklist:
01. Whispers
02. VV fake
03. Vampire
04. Wheelers









RecensioneMyspace

giovedì 24 giugno 2010

Mode9 - Bar Beautiful - 2006

Si tratta dell'esordio discografico solista di Michele Modenini che nella solitudine della sua cameretta canta tutte le canzoni, scrive e arrangia tutti i pezzi, coadiuvato nella stesura finale dall'aiuto dell'amico di lunga data, e pure ex batterista del gruppo 3000 bruchi, Gabriele Bucciarelli. Il disco è una collezione di dodici canzoni orecchiabili e canticchiabili, ma mai sciocche o distratte. L'influenza nella scrittura è data dalla sua profonda conoscenza della musica italiana e internazionale: Michele ama accostare ai suoi pezzi nomi di rilievo come The Cure, Depeche Mode, CCCP, Lucio Battisti nella sua produzione dei “dischi bianchi” panelliani, senza dimenticare l'apporto di dato dall'esperienza precedente col gruppo già ampiamente citato dei 3000 bruchi. E la sua è decisamente una rielaborazione originale di tutte queste influenze.



Mode9
Bar Beautiful
2006
Vibrisse produzioni

Tracklist:
1. amos
2. entrando nell'orbita di vega
3. cammelli su vega
4. come un gatto
5. la scena
6. bar beautiful
7. le mie terre piatte
8. la suburbana
9. morsi
10. la polizia è tranquilla
11. coppi
12. tabacco

RecensioneMyspace

martedì 22 giugno 2010

Feldmann - Imaginary Bridge - 2009

Massimo Ferrarotto e Tazio Iacobacci hanno bazzicato la scena indie in lungo e in largo: il primo con i Loma e nella band di Cesare Basile, il secondo con i Tellaro. Cresciuti nella scena indie catanese in quest'album hanno raccolto attorno a sé il meglio di quella parte vivace e attiva che va da Marta Collica all’ex Bad Seeds Hugo Race (qui anche produttore). Imaginary Bridge viene dopo tre anni di distanza dallo struggente Watering Trees prodotto da Basile. Musica che colpisce i sensi con le sue trame ipnotiche. Un disco algido a un primo impatto ma che nel procedere degli ascolti trasmette tutto il calore di un ambiente intimamente raccolto.



Feldmann
Imaginary Bridge
2009
Macaco Records

Tracklist:
1. In The Water
2. Then She Came
3. Miss I Don't Care
4. Love And Anger
5. Share Your Time
6. Hour Of Need
7. Can't Stay Together
8. Will You?
9. Handle Me Pablo
10. Nobody Knows The Truth
11. This City

RecensioneMyspaceBuy it!

Ettore Giuradei - La repubblica del sole [Video]



lunedì 21 giugno 2010

Lombroso - Lombroso - 2004

Il duo dei Lombroso nasce da un'esperienza live improvvisata durante le prove, prima di salire sul palco. Ed è l'amore per gli anni '60 e '70 di Dario Ciffo (voce, chitarra), già violinista degli Afterhours, e di Agostino Nascimbeni (batteria), che dà il via a questo progetto (il nome deriva dalla via di Milano dedicata al noto criminologo, in cui ci sono le sale prove di molti gruppi noti e non della scena indie milanese). Si presentano con un'accattivante base rock'n'roll, liriche orecchiabili e una buona dose di energia. Le atmosfere sono garage anni Sessanta, senza ovviamente disdegnare Lucio Battisti. Suoni semplici, canzoni dalle strutture abbastanza tradizionali, il tutto realizzato con una strumentazione ridottissima. Piaceranno sicuramente agli amanti delle melodie beat e un po' vintage.



Lombroso
S/T
2004
Mescal / Columbia Music

Tracklist:
1. Esercizio mentale
2. Il miglior tempo
3. Coinvolto completamente
4. Attimo
5. Una ragione credibile
6. Io credo
7. Oggi è un giorno semplice
8. Non è quello che vorrei
9. Latoscuro
10. Hai ragione tu
11. E' come se
12. Insieme a te sto bene

RecensioneMyspace

sabato 19 giugno 2010

Il Teatro Degli Orrori - Raro EP - 2010

Un mini cd di sei brani, Raro, esclusivamente realizzato per XL di Repubblica. Pierpaolo Capovilla, a riguardo dell’ep dice: "Vorrei immaginare Il Teatro degli Orrori come un essere bifronte; da un lato una terribile macchina rock, dall’altro una dolce creatura di poesia. Due facce di un medesimo progetto la cui ambizione più grande è fare cultura, proprio in un ambito, quello della musica popolare, che si è trasformato negli ultimi anni in un mercanteggiar canzonette che nulla hanno a che vedere con la vita delle persone reali. Perché la musica è importante, entra nelle nostre esistenze e ci accompagna, fra piccole sventure e grandi inconvenienti, e ci rende più forti, determinati, coscienti, in una parola: più belli. Tutto il contrario della musica leggera oggi, che ci impoverisce, allontanandoci l’un l’altro, in questa vertigine di individualismo e superficialità nella quale cade in trappola, tutta intera, la società italiana".



Il Teatro Degli Orrori
Raro
2010
Autoprodotto

Tracklist:
1. Die zeit
2. Direzioni diverse (demo version)
3. Io ti aspetto
4. Lettera aperta al partito comunista italiano
5. Majakovkij
6. Teresa (alternative version)

Sito XLMyspaceDownload XL

venerdì 18 giugno 2010

DonSettimo - S/T - 2007

C'è tanto Cesare Basile nella produzione di quest'opera prima di Settimo Serradifalco. Cantautorato folk struggente e anoressico, insidioso e smaliziato, figlio di una tonnara e del mare di Sicilia, della tradizione popolare italiana come di passioni oltre frontiera. Stili e input culturali che si mescolano. Si parla di canzone d’autore nella sua accezione più alta, i brani del disco tra richiami a De Andrè, Capossela, Bubola e una legione di altri cantautori italiani si susseguono, riuscendo nella mirabile impresa di saper concentrare l’attenzione dell’ascoltatore sia sui testi che sulle splendide musiche composte dei DonSettimo, mantenendo quindi un ottimo livello per tutta la durata del cd.



DonSettimo
S/T
2007
Jestrai Records

Tracklist:
1. Tra guerra e morra
2. Mangia cristo
3. Bora Bora
4. Autosaloon
5. Pattini e lame
6. Addio cielo
7. Acquari marini caraibici
8. Jah Mah Elfnna
9. Il diritto e il rovescio
10. Chiodi enn Klock

RecensioneMyspace

giovedì 17 giugno 2010

Santo Niente - Il Fiore dell'Agave - 2005

Dopo lunghi anni di assenza dalle scene, i Santo Niente tornano a proporre un nuovo disco, con una nuova formazione ma con la stessa voglia di affascinare. Produzione low budget, "Il fiore dell'agave" è un disco che fonde punk, rock e noise con melodie ricercate. Registrato in presa diretta, nel giro di una decina di giorni e sotto la supervisione dell'ottimo Fabio Magistrali, è un album onesto e a suo modo coraggioso. Sa parlare con sincerità di una desolazione recondita (caratteristica tipica di Palazzo), nascosta sotto l'asfalto delle metropoli e pronta a rapire l'anima. C'è una grande evoluzione musicale rispetto al passato, il nuovo Santo Niente è una band di puro rock'n'roll con la cupa genialità tipica dei Joy Division, nella costruzione dei brani, la psichedelia che da sempre li contraddistingue, ma con aperture decisamente meno aspre e più melodiche.



Santo Niente
Il Fiore Dell'Agave
2005
Black Candy Records / Audioglobe

Tracklist:
1. Luna viola
2. Spirituale
3. Prima della caduta
4. Nuove cicatrici
5. Facce di nylon
6. Occhiali scuri al mattino
7. Candele
8. Le superscimmie
9. Santuario
10. L’attesa
11. Aloha

RecensioneMyspaceDownload

martedì 15 giugno 2010

Tying Tiffany - Brain For Breakfast - 2007

Tying Tiffany è un personaggio alternativo e divertente che mescola campionature di brani conosciuti e sperimentazione non facilissima di alcuni suoni, mescolati all’immediatezza di ritmi e voci. Brain For Breakfast è un innovativo concentrato di elettronica e rock, dance e punk e si avvale della collaborazione di importanti artisti internazionali come Nic Endo (ex Atari Teenage Riot), Pete Namlook (fax rec.), Wolfgang Schrodl (Liquido) e degli italiani Santo Niente.



Tying Tiffany
Brain For Breakfast
2007
I Scream Records

Tracklist:
1. Chinga
2. Not A Shame
3. I Can Do It
4. Download Me
5. I'd Rather Bet On Outsiders
6. Satellite
7. I Wanna Be Your MP3
8. Unstoppable Spanker
9. Pazza
10. Slow Motion
11. Shake A Snake
12. Hollywood Hook
13. Easy Life
14. State Of Mind





RecensioneMyspace

domenica 13 giugno 2010

Red Worms Farm - 4 - 2009





















Red Worms Farm
4
2010
Infecta Suoni e Affini

Tracklist:
1. Wasted
2. Revman
3. Cane Mangia Cane
4. Never Repeat

RecensioneMyspace

sabato 12 giugno 2010

Il Triceratopo - Volume 1 - 2010

Progetto in chiave acustica formato dal cantante dei Nemesi "Gilbe", quello dei Nevrastena "Moris" e da "Simone Bono" alla chitarra. Il ricordo dell'adolescenza davanti alla tv... perchè ancora una volta non si esce vivi dagli anni 80, al massimo, per cinismo, ogni ideale si trasforma nel suo diretto opposto (Vorrei essere Darth Vader...) E così si susseguono i film che ci hanno cresciuto, associati alle prime devastanti esperienze amorose, che hanno segnato in maniera indelebile, come i titoli degli stessi film.



Il Triceratopo
Volume 1
2010
Autoprodotto

Tracklist:
1. Guerre stellari
2. Karate Kid
3. Ritorno al futuro
4. Ghostbusters

FBDownload

venerdì 11 giugno 2010

Madreblu - Necessità - 1998

Con questo concludiamo le nostre pagine dedicate ai Madreblu. Necessità è un deciso passo in avanti dal punto di vista anzitutto della qualità: 10 canzoni di alto livello, 10 diversi momenti musicali tra i quali la scelta dei singoli diventa una faccenda squisitamente personale. Non ci sono zone d'ombra, su questo album, a livello compositivo, ma la musica scorre via in un flusso continuo illuminando la strada che i Madreblu hanno appena iniziato a percorrere.



Madreblu
Necessità
1998
Etichetta: Milano 2000 / EMI music

Tracklist:
1.Certamente
2.Reiko
3.Bargiallo
4.Primanotte
5.La vera entità
6.Non mi basta (monologo)
7.L'amore sfiorato
8.Nuda
9.Necessità
10.Calma
11.ghost track

RecensioneMyspace

giovedì 10 giugno 2010

Jerrinez - Motel Singapore - 2005

I Jerrinez nascono a Milano nel settembre del 2000. Nella fase germinale sperimentano un rock strumentale, influenzato dall’underground americano degli anni ’90 e dalla psichedelia anni ‘70. Presto l’esigenza di raccontare storie e di dare organicità alla loro musica porta i Jerrinez a strutturare i brani nella forma canzone, con testi in italiano e un cantato che spazia dal punk anni‘80 al rock d’autore. Nel sound dei Jerrinez (sostenuto da una buonissima tecnica) noise, psichedelia e stoner, vanno a braccetto con incursioni free jazz ed interpretazioni vocali ispirate. I brani sono quasi tutti ben ritmati e ruvidi nella sostanza, le atmosfere avvolgenti. Jerrinez non è roba per stomaci delicati che godono per la nouvelle cousine. Jerrinez crede fermamente nella politica del Do It Yourself. Jerrinez adora i CCCP Fedeli alla linea, Tom Waits, la psichedelia e i Sonic Youth.



Jerrinez
Motel SIngapore
2005
Dizlexiqa

Tracklist:
1. Motel Singapore
2. Atomika
3. Il Tangaccio
4. Il Branco
5. Festa
6. Un Disertore
7. Settimo

RecensioneMyspace

mercoledì 9 giugno 2010

dagoRed - Oggi Si Vede Milano - 2009

Un nome probabilmente preso a prestito da John Fante per questo Bergamasco (all'anagrafe Daniele Suardi) che canta Milano. Disco interamente autoprodotto e dal sound molto lo-fi, con alcune puntate di elettronica, mai però troppo invadente. DagoRed racconta piccole storie cittadine dalle atmosfere malinconiche. Una Milano di una cupezza disarmante, ma con ancora molti scorci di poesia. Commovente.






dagoRed
Oggi Si Vede Milano
2009
Autoprodotto

Tracklist:
1. Oggi Si Vede Milano
2. La Città Si Muove
3. Fosforo Bianco
4. Servire O Bastare
5. Niente Luce Nei Vicoli O Quasi
6. Pr[TA<1,tb<1]=φ2(φ-1(fa(1)),(fb(1)),γ
7. Staccando La Tappezzeria Dai Muri
8. Come Un Coltello Come Una Rosa Come Nessun'Altra Cosa Al Mondo
9. Catabasi
10. Trasumanare/Organizzare
11. La Scomparsa Di Ettore Majorana

MyspaceDownload

domenica 6 giugno 2010

Rella the Woodcutter + Majirelle + Bob Corn - Split - 2010

Il meglio folcheggiume in un mini 3'' realizzato in occasione del tour congiunto di inizio anno.

















Tracklist:
1.Rella the Woodcutter - Provocation Blues
2.Majirelle - Rotterblue
3.Bob Corn - Lost and Found

sabato 5 giugno 2010

Magpie - Noir or several murders in sleepless night - 2009 [Streaming]


Magpie
Noir or several murders in sleepless night
2009
Deambula / i Dischi del Minollo

Tracklist:
1. Death of the Lovers
2. Low Bleeding
3. Milk
4. Now You Love Me?
5. Bitter & Sad
6. Empty Places
7. Only Sleeping
8. Hidden
9. Winter
10. Never
11. Autumn



RecensioneBandcamp

venerdì 4 giugno 2010

Flor De Mal - Revisioni - 1993

I Flor de Mal sono stati un gruppo rock nato a Catania negli anni ottanta ed apparso come una meteora nel panorama del rock italiano. Il loro leader e vocalist era Marcello Cunsolo. Producevano un rock melodico con intarsi di punk e musica mediterranea. Ebbero relazioni strette con il gruppo statunitense dei R.E.M., con i quali si esibirono spesso in concerti in diverse parti del mondo. Realizzarono tre album prodotti da Francesco Virlinzi per la Cyclope Records: Flor de Mal, Revisioni e Aria.























Flor De Mal
Revisioni
1993
Cyclope Records

Tracklist:
1. Fra le immagini
2. Re Dell'est
3. U Secunnu
4. Patrick
5. Intra'n'cubu
6. Lullaby
7. Julie
8. Puteri d'onniputenza
9. È già mathinu
10. L'ora è ora
11. Talking with myself
12. È già mathinu (instrumental)
13. Ghost Track

Recensione

giovedì 3 giugno 2010

Petrina - In Doma - 2009 [Streaming]

Un autentico gioiello più che una promessa musicale, una meravigliosa sorpresa in un momento in cui la discografia propone solamente cosa è più facile vendere, in un tempo in cui la ricerca musicale, figlia dell'inventiva, è abbandonata a se stessa, ci si può ancora imbattere in un vero talento, e quando succede è un autentica rara emozione. Creativa come Laurie Anderson, femminile come Tori Amos, giocosa come le Cocorosie, ecco la pianista padovana che ha stregato David Byrne dei Talking Heads. A mio parere una delle migliori uscite del 2009. Andatela a vedere in concerto.





















Petrina

In Doma
2009
Autoprodotto

Tracklist:
1. Babel Bee
2. A Ce Soir
3. She-Shoe
4. Fuori Stagione
5. Sms (Csókolózás Lány)
6. Notte Usata
7. Pool Story
8. Ghost Track
9. Asteróide
10. Sounds-Like
11. I've Come To Wive It Wealthily In Padua (Cole Porter) [ghost track]



RecensioneMyspace

mercoledì 2 giugno 2010

Pliskin - Quando Arriva La Sera - 2009

Quando Arriva La Sera è fatto di dieci canzoni, tutte cantate in italiano; dieci storie di vita vissuta o sognata, dieci quadretti di rara intensità emotiva. La musica dei Pliskin è una vera e propria “carezza rock”, la loro scrittura in grado di soddisfare sia chi la musica la suona e sia chi invece preferisce concentrarsi sulla qualità delle composizioni e dei testi. E lasciatemelo dire...gran bei testi.



Pliskin
Quando Arriva La Sera
2009
Autoprodotto

Tracklist:
1. Nel disincanto
2. Scivolo in fondo al tuo oceano
3. Quando arriva la sera
4. Un mattino nuovo
5. Ci sono tante stanze
6. Leccandoci la pelle
7. Il giorno che va via
8. La dolcezza
9. Nel mentre
10. Vibra

RecensioneMyspaceDownloadBuy it!

Colapesce - Ep - 2010 [Streaming]

La nuova uscita della 42 records è l'ennesimo ep bellissimo stavolta di Lorenzo Urciullo (Albanopower). Dolcissimo e fiabesco. Pop senza troppi aggettivi. Da scaricare/comprare, decidete voi il prezzo che si merita.





















Colapesce
Ep
2010
42 Records / 24

Tracklist:
1. Amore Sordo
2. Fiori di Lana
3. La guerra fredda
4. Niente di più
5. Resistere etc.
6. Sera senza fine







RecensioneMyspaceStreaming+Buyit!+La storia segreta di Colapesce

martedì 1 giugno 2010

Il Maniscalco Maldestro - S/T - 2005

Il debut dei Maniscalco Maldestro dimostra che i gruppi nostrani, quando vogliono, sono creativi come non pochi e capaci di elaborare dischi di grande spessore, pieni di canzoni geniali ed eleganti. Da questo punto di vista il combo toscano non teme rivali: il crossover in cui confluiscono rock italiano, metal, jazz e ballate della tradizione popolare, non ha eguali in questo campo. Ascoltare questo cd è come entrare in una sorta di fiera paesana dell'assurdo, in cui si incontrano e confrontano tendenze di ogni genere: gli arrangiamenti si susseguono come in un bestiario medievale, il tutto con una sapienza stilistica, una freschezza ed un'originalità compositiva davvero rimarchevoli.



Il Maniscalco Maldestro
S/T
2005
Videoradio

Tracklist:
1. Miscuote… Mincanta
2. Carta-stagna
3. Metamorfosi Plausibile
4. Ego
5. L'Età Del Bisturi
6. Fase 5: Metabolismo
7. Anima Dolosa
8. Geometria Affabile
9. Giro Immobile
10. 8 Di Mattina
11. Distanze
12. Silenzio Di Cartapesta

RecensioneMyspace